Direzione generale per gli archivi

APEx | Interoperabilità tra SAN e Portale europeo degli archivi

Il gruppo, istituito dal Direttore generale per gli archivi nel maggio 2012, è formato da Giulia Barrera, Cristina Farnetti, Mauro Tosti Croce e Stefano Vitali (coordinatore).

Il progetto europeo APEx, attivato per il triennio 2012-2014, continua il precedente APEnet (2009-gennaio 2012). Nella prima fase i 19 paesi aderenti hanno creato l’ Archives Portal Europe, che funziona da aggregatore di descrizioni archivistiche e riproduzioni digitali di documenti, anche in vista della loro fruibilità in Europeana. Sessantuno istituzioni archivistiche hanno fatto confluire nel Portale più di 14 milioni di descrizioni archivistiche che danno accesso a loro volta a circa 64 milioni di oggetti digitali presenti nei sistemi d'origine. 

A partire dal marzo 2012 si è attivato il secondo triennio di lavoro: APEx, finanziato all'interno del progetto europeo Aggregating content in Europeana, vede l'adesione di 28 paesi oltre che dell'International Centre for Archival Research (ICARUS) con base a Vienna. Il quartier generale del progetto è collocato a L'Aia, presso l'Archivio nazionale dei Paesi Bassi, che svolge la funzione di coordinatore.

APEx mira ad incrementare sensibilmente la qualità e la quantità di risorse archivistiche descritte e rese accessibili attraverso il Portale, così come a potenziare il rapporto con Europeana. Per conseguire questi obiettivi il progetto svilupperà una serie di iniziative in varie direzioni, quali ad esempio:

  • espandere la rete delle istituzioni europee che contribuiscono al Portale;
  • conseguire sostanziali miglioramenti nell'interoperabilità con Europeana;
  • stabilizzare e potenziare l'Archives Portal Europe sia dal punto di vista dell'infrastruttura hardware che da quello dei tools e degli altri strumenti di supporto (standard, linee guida, manuali ecc.) a disposizione delle istituzioni partecipanti;
  • migliorare l'usabilità del Portale ed introdurre funzionalità web 2.0 per migliorarne l’interattività e la partecipazione degli utenti;
  • organizzare momenti di formazione e di promozione del progetto a livello nazionale e internazionale;
  • elaborare strategie e programmi che rendano l'organizzazione del Portale sostenibile a medio e lungo termine, anche attraverso la creazione di una fondazione, sul modello di altri progetti europei, che possa gestire il portale dopo la conclusione di APEx.

L’Italia partecipa al progetto come content provider. Il gruppo di lavoro si occupa pertanto di mettere a punto le modalità di interfaccia tra il SAN (e dunque tutti i sistemi afferenti, quali SIUSA, SIAS, Lombardia Beni culturali, ecc.) e il Portale europeo tramite mappatura dei tracciati descrittivi (EAC, EAD e EAG SAN con i rispettivi tracciati Ape) e dei metadati degli oggetti digitali (METS SAN).

Direzione Generale Archivi
Via di San Michele 22- 00153 Roma IT
Copyright © 2012
Disclaimer
+39 06 672361 
+39 06 4882358
posta elettronica