Direzione generale per gli archivi

DGA News

Biblioteca digitale

Storico News

« Giugno 2022 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      

Senato | Buzzi: Archivi, in pandemia hanno permesso la ripresa economica

“È un vanto e un orgoglio essere stato l’unico presidio culturale aperto in zona rossa per permettere la consultazione per le pratiche del Superbonus 110%".

“Se fino a poco tempo fa gli archivi erano considerati solo presìdi di cultura, negli ultimi mesi sono stati avvicinati alla ripresa economica del nostro Paese. In piena pandemia, infatti, mentre tutti i luoghi della cultura erano chiusi ai visitatori, gli archivi sono restati aperti per permettere la consultazione per le pratiche del Superbonus 110% per riavviare la ripresa dell’Italia. Questo è un punto di orgoglio e di vanto per la nostra amministrazione, unico presidio di cultura aperto nelle zone rosse del territorio, a disposizione degli utenti insieme a servizi pubblici essenziali come la sanità”. Lo ha detto il direttore generale Archivi del Ministero della Cultura, Anna Maria Buzzi, nel corso dell’audizione in commissione Cultura del Senato sull’affare assegnato riguardante il rilancio del comparto archivistico.

“Questo grande sacrificio dimostrato dal comparto è stato ricompensato dal ministro Franceschini che ha accolto la necessità della nostra struttura di avere concorsi dedicati e con procedure accelerate – ha aggiunto Buzzi –. Infatti, con un recente decreto legge abbiamo avuto la possibilità di indire un concorso per 270 archivisti di Stato. Siamo in attesa che la Funzione pubblica pubblichi il bando e questa copertura organica permetterà agli archivi di poter operare in piena efficienza, perché il numero del bando corrisponde esattamente al numero di personale andato in quiescenza o che verrà collocato in quiescenza nei primi mesi di quest’anno”.

A questa unità, “si aggiungono, grazie a un’autorizzazione in deroga, altri 150 archivi esperti e ancora 40 stagisti che lavoreranno per un anno con l’amministrazione archivistica – ha sottolineato Buzzi -. Bisogna poi ricordare anche i 100 milioni di euro dalla Manovra per la sicurezza e l’ampliamento delle sedi archivistiche”. Per quanto riguarda la digitalizzazione, Buzzi ha menzionato il progetto portato avanti “insieme al ministero della Giustizia relativo alle carte dei processi di rilevanza storica, come quello sul Caso Moro, che consentirà una maggiore consultazione degli atti”.

Fonte:

AGCult

 

Direzione Generale Archivi
Via di San Michele 22- 00153 Roma IT
Copyright © 2012
Disclaimer
+39 06 672361 
+39 06 4882358
posta elettronica