Direzione generale per gli archivi

DGA News

Biblioteca digitale

Storico News

« Gennaio 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      

L’Archivio di Stato di Alessandria, in occasione della Giornata della Memoria 2019, dal 25 gennaio al 1° febbraio 2019, espone copia di documenti estratti da pratiche della Prefettura riguardanti l'applicazione delle leggi razziali, il cui cardine giuridico fu il Regio Decreto Legge n. 1728 del 17 novembre 1938 (“Provvedimenti in difesa della razza italiana”).

Particolare rilievo verrà posto sul beneficio della discriminazione, una parziale esenzione dalla persecuzione per eccezionali benemerenze patriottiche e devozione fascista, sui matrimoni misti e sulla confisca dei beni.
In sala studio sarà possibile consultare materiale documentario e testi di riferimento.

Ingresso gratuito

orario
lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle ore 13
martedì e giovedì dalle ore 9 alle ore 17

 

La locandina

 

Archivio di Stato di Alessandria
[t] 0131 25 27 94
[@] as-al@beniculturali.it
[w] www.asalessandria.beniculturali.it

 

Venerdì 25 gennaio 2019, a Benevento, alle ore 10.30, presso il Museo del Sannio, si inaugura la mostra 1938-1945. La persecuzione degli ebrei in Italia. Documenti per una storia. A seguire, presso l'auditorium del complesso di S. Agostino in Benevento, Gadi Luzzatto Voghera, direttore del Centro di documentazione ebraica contemporanea, tiene una lectio sul tema.​
L’Archivio di Stato di Benevento partecipa all'iniziativa voluta dal Comitato di coordinamento per le celebrazioni in ricordo della Shoah con questa esposizione di documenti relativi ai militari prigionieri di guerra deportati nei campi di concentramento in Germania e ai confinati politici reclusi nei campi di internamento. L’evento è organizzato a cura della Prefettura di Benevento in collaborazione con il Centro di documentazione ebraica contemporanea e con il Ministero per i beni e le attività culturali.

La mostra sarà visitabile fino al 14 febbraio 2019 con i seguenti orari orari 9-13, 15-18.30

 

Archivio di Stato di Benevento
[t] 0824 21513
[@] as-bn@beniculturali.it
[w] www.archiviodistatobenevento.beniculturali.it

Nell’ambito delle manifestazioni dedicate alla Giornata della Memoria, a Forlì, presso l’Archivio di Stato di Forlì-Cesena, il 28 gennaio 2019, alle 16.30, si inaugura la mostra storico-documentaria Nuove memorie della persecuzione, a cura di Franco D’Emilio e Paolo Poponessi, con la collaborazione del personale dell’Archivio.

La mostra intende approfondire alcuni aspetti della persecuzione antiebraica in Italia, in particolare in Romagna, prima sotto il regime fascista, poi sotto la Repubblica sociale italiana, grazie a interessante materiale documentario proveniente dal collezionismo privato forlivese e dalle raccolte della Biblioteca Comunale di Forlì: innanzitutto, alcuni numeri del settimanale Il Giornalissimo, pressoché sconosciuto e raro nelle collezioni, periodico che, precedendo la più nota e diffusa La difesa della razza, si distinse per la sua dura, anche volgare propaganda antisemita; ancora, alcune pagine di Omnibus, il settimanale ideato da Leo Longanesi sul filo del moderno rotocalco, e pubblicato dal 28 marzo 1937 al 29 gennaio 1939.
Interessante, poi, la trascrizione di una lunga intervista a don Adamo Carloni, già “storico” parroco della Parrocchia di S. Egidio di Cesena, protagonista del vano tentativo di salvare dai fascisti e dalla deportazione la famiglia ebrea dei Brumer.

Giorni e orari
La mostra, a ingresso libero, sarà aperta al pubblico dal 28 gennaio al 15 febbraio 2019 il lunedì e mercoledì dalle 8.15 alle 17.15, il martedì, il giovedì e il venerdì dalle 8.15 alle 13.45. Chiusa il 4 febbraio.
Visite guidate su prenotazione il 28 e il 30 gennaio, il 6, l'11 e il 13 febbraio dalle 14.30 alle 17.15.

La locandina

Referente interno dell’Archivio Paola Palmiotto
paola.palmiotto@beniculturali.it

 

Archivio di Stato di Forlì-Cesena
[t]  0543 31217 (Forlì)
[@] as-fc@beniculturali.it 
[w] www.archiviodistato.forli-cesena.it

A Cosenza, venerdì 25 gennaio 2019, in occasione della Giornata della Memoria, l’Archivio di Stato (via G. V. Gravina ,12, zona Paparelle) presenta una mostra documentaria dal titolo “… separare quanto più è possibile …”, ottant’anni fa le leggi razziali. La mostra sarà visitabile fino a sabato 9 febbraio.

L’esposizione evoca il dramma della discriminazione antiebraica, all’indomani dell’emanazione delle leggi razziali da parte del Gran Consiglio del Fascismo, con documenti che testimoniano gli accertamenti di “razza” di famiglie italiane e straniere residenti a Cosenza e in provincia.

La locandina

Archivio di Stato di Cosenza
[t] 0984 791790
[@] as-cs@beniculturali.it 
[w] 
www.archiviodistatocosenza.beniculturali.it

Venerdì 25 gennaio 2019, alle ore 9.30, presso l’auditorium dell’Archivio di Stato di Bari, in occasione del Giorno della Memoria si terrà una Seminario di studi sul tema La dignità ritrovata. Internati militari italiani nei lager nazisti.

L’evento è promosso dalla Prefettura di Bari – Ufficio Territoriale del Governo, dall’Archivio di Stato di Bari e dall’Istituto Pugliese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea (IPSAIC), in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia, la Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia “Teca del Mediterraneo” e l’Associazione Nazionale Marinai d’Italia.

L’iniziativa intende ricordare il sacrificio di circa 600.000 militari italiani internati nei lager nazisti, storia in parte ignorata dagli italiani, che solo a distanza di tempo riconquistarono l’onore e la dignità. Alcune decine di migliaia di essi non fecero ritorno a casa. Coloro che ebbero la fortuna di tornare in Patria vennero accolti con indifferenza e spesso con diffidenza. Una storia che va raccontata anche attraverso le testimonianze degli ultimi reduci.

Ai saluti istituzionali ed agli interventi da parte di relatori autorevoli, si aggiunge la preziosa testimonianza del Cap. G. N. Giuseppe Laricchia, barese, ex internato militare, e la presentazione di documenti audiovisivi inerenti alla deportazione e i campi di internamento.

Nel corso della manifestazione si svolgerà la cerimonia di consegna di tre medaglie d’onore, concesse con decreto del Presidente della Repubblica, a cittadini italiani, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti.

Ingresso libero

La locandina

Archivio di Stato di Bari
[t] 080 099311; Patrizia Cipriani 080 099325
[@] as-ba@beniculturali.it
[w] www.archiviodistatodibari.beniculturali.it

Direzione Generale Archivi
Via di San Michele 22- 00153 Roma IT
Copyright © 2012
Disclaimer
+39 06 672361 
+39 06 4882358
posta elettronica