Direzione generale per gli archivi

DGA News

Biblioteca digitale

Storico News

« Luglio 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    

Come raccogliere le testimonianze orali? Come organizzarle, descriverle e conservarle? Queste sono alcune delle domande cui si è cercato di rispondere predisponendo un Vademecum pensato per il ricercatore che lavora sulle fonti orali, anche occasionale.

Il Vademecum sarà presentato online il 27 ottobre 2020 dagli autori e da alcuni ospiti speciali. Le linee guida sono state predisposte dal Gruppo di lavoro sulle linee guida per le fonti orali, costituitosi il 20 maggio 2019, organizzato e coordinato da Silvia Calamai, esponente dell’Associazione italiana scienze della voce, da Alessandro Casellato, presidente dell’Associazione italiana di storia orale, e da Maria Francesca Stamuli, funzionario addetto alla tutela degli archivi con documentazione audio e audiovideo della Soprintendenza archivistica e bibliografica della Toscana.

Alla stesura del Vademecum che affronta le problematiche inerenti la formazione, gestione, catalogazione, pubblicazione, conservazione e riuso delle fonti orali hanno partecipato tecnici dell’ ANAI (Associazione Nazionale Archivistica Italiana)​, dell'Istituto nazionale "Ferruccio Parri", dell’Istituto per la Storia della Resistenza e della Società contemporanea della Marca trevigiana, Istituto piemontese per la Storia della Resistenza e della Società contemporanea "Giorgio Agosti", Fondazione ISEC, di CLARIN Italia, del Centro di Sonologia computazionale dell’Università di Padova accanto alla Direzione generale Archivi, alla Soprintendenza archivistica e bibliografica per il Piemonte e la Valle d'Aosta e agli Istituti centrali del Ministero per i Beni e le Attività culturali che attuano e delineano pratiche descrittive e di standardizzazione del trattamento dei documenti ossia l’Istituto centrale per i beni sonori ed audiovisivi, l’Istituto centrale per il Catalogo unico delle Biblioteche italiane e per le Informazioni bibliografiche, l’Istituto centrale per il Catalogo e la Documentazione, l’Istituto centrale per gli Archivi.

Per dettagli sulla modalità di partecipazione, l’orario e la piattaforma digitale che ospiterà la conferenza guardare sui canali social:

@ICBSAItalia

@soprintendenza.toscana

Lunedì 3 agosto 2020, alle ore 17, presso il cortile interno della Sezione di Archivio di Stato di Camerino si terrà l’incontro dal titolo “Camerino 1838, processo e condanna per uxoricidio”, nell'ambito dell'iniziativa "Incontriamoci in Archivio".

Nel febbraio del 1838 viene consumato a Camerino un efferato uxoricidio, cui segue un rapido processo con la condanna del colpevole. Partendo dal fondo documentario degli uffici giudiziari di Camerino e distretto, conservato nell’Archivio di Stato di Camerino, verranno illustrati lo svolgimento del processo, la pena che ne conseguì, le norme in vigore all’epoca, non senza cenni alla società camerinese del periodo della seconda Restaurazione.

A commentare questo processo d'altri tempi sarà l'avvocato Giuseppe De Rosa con l'archivista Daniela Casadidio, alla quale si deve la trascrizione degli atti. Le letture saranno a cura del dott. Filippo Maria Galassi.

L'incontro si svolgerà nel rispetto delle disposizioni di distanziamento indicate dalla normativa. Per accedere all’Istituto è richiesto l’utilizzo della mascherina.

La locandina

 

Archivio di Stato di Macerata. Sezione di Camerino
[t] 0737 633052
[@] as-mc.camerino@beniculturali.it
[w] www.archiviodistatomacerata.beniculturali.it

Direzione Generale Archivi
Via di San Michele 22- 00153 Roma IT
Copyright © 2012
Disclaimer
+39 06 672361 
+39 06 4882358
posta elettronica