Direzione generale per gli archivi

DGA News

Biblioteca digitale

Storico News

« Dicembre 2021 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    

In occasione della Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità, il 3 dicembre 2021, l’Archivio di Stato di Roma, in collaborazione con l'Unione Italiana dei ciechi e degli ipovedenti e la Federazione nazionale delle istituzioni pro ciechi, propone un percorso innovativo per far conoscere e valorizzare il patrimonio storico archivistico di Roma a utenti diversamente abili visivamente.

La visita all’Archivio di Stato di Roma, nella splendida cornice del Palazzo della Sapienza, prevede un percorso guidato ad alcuni ambienti del complesso di S. Ivo e alla sala Alessandrina, monumentale Biblioteca progettata dal Borromini, dove i visitatori avranno la possibilità di conoscere e toccare materiale afferente al patrimonio archivistico e bibliotecario che abbia appunto una fruibilità tattile ed una possibile narrazione ad essa collegata.

La visita sarà inoltre offerta anche a persone normodotate, che saranno bendate per affinare il senso del tatto e per acquisire un nuovo approccio alla realtà circostante.

Dopo il 3 dicembre il percorso, in sintonia con lo slogan della Giornata “Un giorno all’anno tutto l’anno”, verrà promosso sui canali della comunicazione istituzionali e potrà essere fruito da gruppi e associazioni previa prenotazione.

Per avere maggiori informazioni consultare la pagina del sito dell'AdS Roma

 

Archivio di Stato di Roma
[t] 06 67235666-79
[@] as-rm@beniculturali.it 
[w] www.archiviodistatoroma.beniculturali.it

Il Direttore Generale Archivi Anna Maria Buzzi partecipa al convegno Archivi e Comunità, dal chiostro all’Agorà, promosso dalla Fondazione Banco di Napoli e dalla Soprintendenza archivistica e Bibliografica della Campania.

L’iniziativa intende proporre una riflessione sul ruolo degli archivi, una condivisione di idee ed esperienze per comprendere se e quali modelli di riferimento possano essere concretamente presi in considerazione per il futuro di questa importantissima porzione del patrimonio culturale. Patrimonio che ha la necessità di uscire dalla cerchia degli esperti, per rendersi utile alla società e per trovare una nuova e più ampia legittimazione presso i cittadini.

Gli interventi della prima giornata metteranno a fuoco le molteplici funzioni degli archivi pubblici e privati, esemplificate dagli interventi dei rappresentanti delle istituzioni archivistiche statali (Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Campania e Archivio di Stato di Napoli), degli archivi d’impresa (Museimpresa e Archivio Storico dell’ENI) ed altri importati archivi privati (Archivio Radio Radicale, FamilySearch e Archivio Fotografico Carbone).

Sarà data particolare attenzione agli approcci innovativi con cui gli archivi, negli ultimi anni, si sono proposti alle comunità come, ad esempio, hanno fatto il Museo “Martinitt e Stelline” di Milano e il Museo “ilCartastorie” di Napoli.

Nella seconda giornata la Fondazione Banco di Napoli presenterà i prodotti digitali e gli strumenti di navigazione on line delle numerose banche dati dei fondi dell’archivio storico realizzate negli ultimi anni.

Il convegno, pertanto, intende sottolineare il valore degli archivi quali luoghi identitari per lo sviluppo di nuove forme di partecipazione civile.

Il programma in PDF


Per approfondire

Fondazione Banco di Napoli
Via dei Tribunali 213 – 80139 Napoli
Tel.: +39 081 449400 Fax: +39 081 450732

Soprintendenza archivistica e bibliografia della Campania
Via San Biagio dei Librai, 121 – 80138 Napoli
Tel. 081.0106151 – Fax 081.5517115
Sito: www.sab-campania.beniculturali.it
E-mail: sab-cam@beniculturali.it
E-mail certificata: mbac-sab-cam@mailcert.beniculturali.it

Per favorire e rendere pienamente operante il diritto di tutti alla fruizione dei luoghi di cultura e del patrimonio culturale, l'Archivio di Stato di Trapani partecipa alla Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità proponendo, venerdì 3 dicembre 2021, dalle 9 alle 13, l'apertura straordinaria della mostra Il segno del notaio, allestita nella sede dell'Istituto in piazzetta S. Anna 22.

Il percorso documentario, integrato da sussidi per non vedenti e ipovedenti, è incentrato sulla scoperta dei contrassegni grafici degli antichi notai.
Nel mese di dicembre, inoltre, l'Archivio di Stato arricchirà la propria offerta culturale, realizzando un video della mostra con sottotitoli per persone non udenti, accessibile da remoto attraverso i canali social e il sito web dell'Istituto (sezione Mostre).



Archivio di Stato di Trapani 
[t] 0923 546355; Sant'Anna: 0923 552706
[@] as-tp@beniculturali.it
[w] www.astrapani.beniculturali.it

 

"Un giorno all'anno, tutto l'anno" è lo slogan che invita tutti gli istituti culturali e di ricerca a condividere e promuovere i valori di superamento delle barriere fisiche, cognitive, sensoriali e culturali.

Proprio con l'intento di potenziare l'accessibilità e di favorire la partecipazione più ampia possibile al patrimonio culturale, anche attraverso gli strumenti digitali, l'Archivio di Stato di Grosseto propone su una comoda app gratuita, già sperimentata per la guida all'Istituto, la mostra Atti & Misfatti. Carte e corpi di reato dei procedimenti giudiziari tra '800 e '900. L'esposizione virtuale della mostra è disponibile su IZI.Travel e propone ai visitatori non solo le immagini di tutti i documenti esposti, ma anche un audio per ogni descrizione, per un'esperienza virtuale davvero completa ed accessibile a tutti.

La mostra, disponibile in versione digitale dal 3 dicembre sull'app IZI.Travel, ha l’intento di svelare al grande pubblico la singolarità dei corpi di reato e dei diversi allegati che spesso corredano i procedimenti dei tribunali. Dalla polvere degli scaffali ecco quindi emergere proiettili, coltelli, lettere d’amore, di sofferenza e di odio, monete e banconote, ma anche manifesti, radiografie, stoffe e disegni che per le più varie ragioni hanno avuto una qualche parte determinante in un processo penale o civile, e con la loro presenza hanno pesato sul destino di qualcuno.

Gli archivi giudiziari conservati in Archivio di Stato sono certamente tra i più ricchi e consistenti, basti pensare che soltanto per il periodo postunitario, su cui si concentra la mostra, si conservano 3-619 unità tra registri e buste senza contare i fascicoli provenienti dalle Preture e della Procura, recentemente acquisiti
L'evento rappresenta un punto d’arrivo per il lavoro di schedatura svolto quotidianamente nell'Istituto, ma è anche un punto di partenza, perché c’è ancora tanto da scoprire e sono ancora molte le carte “dormienti” che aspettano solo di essere riportate alla luce, per raccontarci nuove storie.

 

Archivio di Stato di Grosseto
[t] 0564 421947; 0564 24576
[@] as-gr@beniculturali.it
[w] www.asgrosseto.beniculturali.it

 

Spazi Sognati è il nuovo percorso di accessibilità e inclusione per persone con disabilità intellettiva attraverso attività a mediazione culturale ideato da Anffas Onlus Prato e Archivio di Stato di Prato, attraverso la descrizione e la  visualizzazione di luoghi fisici o mentali: spazi realmente conosciuti, abitati, condivisi, o semplicemente immaginati per riflettere grazie ai documenti e ai disegni dell’Archivio di Stato sui luoghi degli eventi, sui luoghi del cuore, sui luoghi dello spirito, sui luoghi delle attività, sulle forme dello spazio, su moda e spazio, sugli oggetti dello spazio, sui colori dello spazio, sui luoghi virtuali.

Spazi sognati è un percorso con incontri settimanali da novembre a giugno, perchè ci auguriamo che "Un giorno all’anno" sia  veramente "tutto l’anno", cioè che sia possibile pensare e avere percorsi di accessibilità e inclusione in ogni momento dell'anno.

 

Archivio di Stato di Prato
[t] 0574 26064
[@] as-po@beniculturali.it
[w] www.archiviodistato.prato.it

Anche quest’anno  l’Archivio di Stato di Cosenza,  in linea con l’impegno del MiC di promuovere una cultura accessibile e condivisa, aderisce alla Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità,  istituita dall’ONU nel 1992. 

Dal 3 dicembre 2021, in Sala Studio, sarà  a disposizione degli utenti con disabilità visiva la Guida ai fondi realizzata in codice braille a testimonianza di un impegno costante per garantire un ampliamento della partecipazione alla fruizione del patrimonio documentario.

Nonostante i numerosi progressi e l’accresciuta sensibilità verso la disabilità, ancora oggi il non vedente o l’ipovedente incontra nella quotidianità notevoli ostacoli che lo inducono a sentirsi escluso dal contesto sociale. Per questo motivo l’Archivio dà il suo contributo a una cultura da percepire con altri occhi, meno distratti da ciò che li circonda e proprio per questo sicuramente più intensi e profondi.

Il progetto è stato realizzato dalla sig. Vittoria Straface, non vedente, dipendente dell’Archivio di Stato di Cosenza.

 

Archivio di Stato di Cosenza
[t] 0984 791790
[@] as-cs@beniculturali.it
[w] www.archiviodistatocosenza.beniculturali.it

L'Archivio di Stato di Forlì-Cesena aderisce alla Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità, riproponendo brevi video, audio o sottotitolati che illustrano alcune tra le fonti archivistiche più suggestive conservate in Istituto: un primo appuntamento del viaggio che si intende intraprendere per migliorare l'accessibilità dell'Istituto e avvicinare un pubblico sempre più ampio al suo ricco patrimonio.

Tali documenti sono già stati resi fruibili tra il 18 e il 21 novembre 2021 sul canale YouTube dell'Archivio, in occasione della IX edizione della Biennale Arteinsieme, anche sulle pagine social Facebook e Instagram.

 

Archivio di Stato di Forlì-Cesena
[t]  0543 31217
[@] as-fc@beniculturali.it 
[w] www.archiviodistato.forli-cesena.it

L’Archivio di Stato di Agrigento, in occasione della Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità del 3 dicembre 2021, propone un evento culturale finalizzato ad implementare accessibilità e partecipazione, con azioni specifiche riferite alle disabilità sensoriali e con attività rivolte alla mediazione culturale.  L’ evento Carte senza barriere. Scoprire la documentazione notarile tra esperienze e percorsi multisensoriali, nel riprendere le modalità di fruizione ampliata già proposte in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2021, rappresenta un’occasione per conoscere la documentazione notarile attraverso percorsi di comunicazione integrata e con esperienze laboratoriali finalizzate ad approfondire alcuni aspetti del documento antico. Il progetto si inserisce tra le attività proposte per la IX Edizione della Biennale Arteinsieme – Cultura e culture senza barriere promossa dal Museo Tattile Statale Omero di Ancona e TACTUS Centro per le Arti Contemporanee, la Multisensorialità e l’Intercultura, in collaborazione con la Direzione Generale Educazione, ricerca e istituti culturali – Servizio I, Ufficio Studi – Centro per i servizi educativi (Sed), la Direzione Generale Musei – Servizio II – Sistema Museale nazionale e la Direzione Generale Creatività Contemporanea.

Il percorso “Carte senza barriere. Scoprire la documentazione notarile tra esperienze e percorsi multisensoriali”, fruibile presso la sede dell’Istituto ubicata in Via Mazzini 185, nel rispetto del protocollo di sicurezza vigente, è finalizzato alla valorizzazione della documentazione notarile ed è stato strutturato in chiave inclusiva declinando le attività rispetto ai diversi bisogni educativi degli utenti, in un contesto di condivisione dei contenuti, tra di loro integrati e orientati alla partecipazione. L’esposizione della documentazione, accompagnata dai relativi apparati didascalici, presenta la documentazione notarile nei suoi aspetti più significativi. A supporto del percorso culturale, oltre ai sussidi tiflodidattici, quali schede descrittive in braille e disegni in rilievo, sarà possibile fruire anche di un’audioguida e di contenuti multimediali di presentazione della documentazione notarile.

La manifestazione, che ha inizio alle ore 10.30 e si conclude alle ore 17.30, si configura come un’occasione di incontro, scambio e studio finalizzata a dare maggiore visibilità alla ricchezza e alla complessità culturale del patrimonio archivistico e ai temi dell’accessibilità al patrimonio culturale. L'evento è inserito tra le manifestazioni della IX Edizione della Biennale Arteinsieme – Cultura e culture senza barriere.

Link canali web Archivio di Stato di Agrigento
http://www.archiviodistatoagrigento.beniculturali.it/
https://www.facebook.com/archiviodistatoagrigento
Link Biennale Arteinsieme
https://www.museoomero.it/educazione/arteinsieme/arteinsieme-2021-cultura-e-culture-senza-barriere/
https://www.facebook.com/biennalearteinsieme

La locandina

 

Archivio di Stato di Agrigento
[t] 0922 602400
[@] as-ag@beniculturali.it
[w] www.asagrigento.beniculturali.it
[fb] www.facebook.com/archiviodistatoagrigento


 

In occasione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, l'Archivio di Stato di Lecce organizza due aperture straordinarie.

Venerdì 3 e sabato 11 dicembre, con la mostra documentaria Un anno con Dante. Fonti e riflessioni sul sommo poeta, sarà presentata la documentazione più antica e di maggior pregio conservata dall'Istituto, variamente connessa alla figura e alle opere dantesche. Parteciperà all'evento Michele Pepe, ricercatore in Storia e Diritto medievale e moderno presso l'Università degli studi di Bari, che il 3 dicembre alle ore 18 presenterà i risultati di una ricerca su materiali e pergamene di riuso della biblioteca "Gennaro Maria Monti" del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università degli studi di Bari.

La mostra è visitabile nei seguenti orari: venerdì 3 dicembre dalle ore 16 alle ore 20; sabato 11 dicembre dalle ore 18 alle ore 22.
Per partecipare è necessario essere provvisti di Green Pass e mascherina. È gradita prenotazione al numero 0832 246788.

La locandina
 

Archivio di Stato di Lecce 
[t] 0832 246788
[@] as-le@beniculturali.it
[w] www.archiviodistatolecce.beniculturali.it

In occasione della Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità, il 3 dicembre 2021, l’Archivio di Stato di Asti, con il titolo Per un archivio senza barriere, rilancia un’iniziativa virtuale condivisa  per descrivere la sede e i fondi archivistici tutelati e messi a disposizione, con un’attenzione particolare alle iniziative – sia già poste in essere sia ancora da realizzare – finalizzate al superamento delle barriere.

I canali social dell’Istituto sono disponibili ai seguenti link:
Facebook (https://www.facebook.com/archiviodistatoasti/)
Instagram (https://www.instagram.com/archiviodistatodiasti/)
Twitter (https://twitter.com/ArchivioStatoAT).

 

Archivio di Stato di Asti
[t] 0141 531229
[@] as-at@beniculturali.it
[w] www.archiviodistatoasti.beniculturali.it

Direzione Generale Archivi
Via di San Michele 22- 00153 Roma IT
Copyright © 2012
Disclaimer
+39 06 672361 
+39 06 4882358
posta elettronica